Addetto alle attività di stoccaggio e spedizione – Oristano

  • Livello del corso: Facile

-

Il settore agroalimentare, pur nel periodo di generale difficoltà, ha mantenuto discreti livelli produttivi, in particolare, per quanto riguarda i servizi connessi alla logistica, che hanno conosciuto uno sviluppo ulteriore.

Il percorso è finalizzato alla certificazione delle seguenti competenza, a cui si rimanda per un approfondimento dei contenuti:

Ada 100035 Movimentazione, disposizione e stoccaggio merci

AdA 100036 Gestione e preparazione dei flussi merci in entrata e in uscita dal deposito/magazzino

Al termine del percorso formativo gli operatori saranno in grado di effettuare le operazioni di manovre di carico, scarico, stoccaggio e picking merci; Gestire i flussi di merci in entrata e in uscita dal deposito/magazzino, predisponendo la documentazione richiesta e registrandone l’entrata e l’uscita anche con l’ausilio di procedure e strumenti informatici

Il corso è articolato in n. 200 ore complessive di cui 78 h di lezioni teoriche e 122 h di apprendimento in contesti lavorativi presso aziende del territorio.

Le ore di formazione teorica, fermo restando il perdurare del periodo di emergenza sanitaria, potranno svolgersi in modalità a distanza.

N. Titolo dell’Unità Formativa Durata totale (ore) Di cui ore di teoria Di cui ore di pratica
1 HACCP e Hygienic design 8 8
2 Sicurezza (rischio medio) 12 12
3 Logistica 22 22
4 Addetto carrello elevatore ex T.U. 81/08 12 8 4
5 Merceologia 8 8
6 Inglese 10 10
7 Informatica 10 10
8 Esercitazione pratica 118 118
Totale 200 78 122

Argomenti per questo corso

200h

100036 – Gestione e preparazione dei flussi merci in entrata e in uscita dal deposito/magazzino

100035 – Movimentazione, disposizione e stoccaggio merci

Gratuito

Materiali didattici inclusi

  • Materiali didattici

Requisiti

  • Requisiti generali per tutti i destinatari:
  • aver sottoscritto il Patto di Attivazione, secondo le modalità specificatamente previste per l’Asse 1 e per l’Asse 1 bis, descritte rispettivamente nella Procedura P20 (Asse 1) e nella Procedura P20 Bis (Asse 1 bis). Nel caso in cui il giovane abbia già sottoscritto il Patto, si dovrà procedere alla verifica dei requisiti in itinere anche in presenza di una verifica iniziale dei requisiti ancora in corso di validità. A partire dalla data di pubblicazione dell’Elenco 2021 GG 2A sul sito www.sardegnalavoro.it nella sezione Garanzia Giovani, i CPI procederanno alla costituzione dei gruppi classe nel rispetto dei seguenti criteri di massima:
  • l’iscrizione del destinatario è effettuata sulla base dell’ordine cronologico di richiesta da parte del destinatario al CPI competente;
  • la scelta del percorso formativo è effettuata sulla base delle esigenze prospettate dall’impresa interessata all’assunzione, se individuata.
  • il destinatario deve essere iscritto ad un solo percorso formativo;
  • l’iscrizione del destinatario al singolo percorso formativo deve essere motivata in un’apposita sezione del SIL;

Destinatari

  • Linea 1 - Asse 1:
  • Giovani NEET di età compresa tra 18-29 anni compiuti (29 anni e 364 giorni) al momento dell’adesione al programma Garanzia Giovani (coincidente con la data di registrazione al Portale nazionale o regionale di Garanzia Giovani):
  • residenti in Italia con esclusione della Provincia Autonoma di Bolzano e domiciliati in Sardegna;
  • non inseriti in un regolare corso di studi secondari superiori, terziari non universitari o universitari;
  • non inseriti in alcun corso di formazione, compresi:
  • corsi di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • corsi che prevedono il rilascio di un certificato da parte di un Ente Accreditato;
  • corsi che permettono l’acquisizione/il riconoscimento di crediti formativi spendibili per i percorsi di istruzione e formazione;
  • corsi di base per l’acquisizione di competenze linguistiche;
  • non inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare;
  • non occupati ai sensi del combinato disposto dell’art. 19 del d.lgs. n. 150/2015 e dell’art. 4, comma 15-quater del D.L. n. 4/2019